Il segreto delle prime cose

Stamattina dalla pecorara di Cesi, sotto la montagna dove hanno preso più polvere i miei piedi e più spirito la mia anima, ho visto una carrozzina con una bimba di pochi mesi, lasciata lì sull’aia, da sola, cullata dalla brezza di marzo, con gli occhi azzurri spalancati sulla vita, sotto il cielo, sul verde dei [...]

Annunci

La grande nave Soratte e i sentieri tridimensionali

Ci sono monti altissimi, monti meravigliosi, monti pietrosi e monti noiosi. Poi ci sono le montagne magiche d'Appennino. Quelle dove guardare e non vedere è un crimine contro la fantasia, quanto il non saper ascoltare. Le montagne magiche parlano con bocche di roccia e lingue di neve. Sussurrano col fruscio delle foglie le parole difficili [...]

Non c’è fretta

Ci sono filosofi che riescono a vedere l’essere nel tempo camminando su un sentiero di campagna. Ci sono sentieri da salire al buio, che percorri per un’esistenza intera, una volta l'anno, sempre la stessa notte, perché per te che non sei un filosofo c'è solo la montagna che ti aiuta a pensare in salita, cercando un attacco, un [...]

Montelago, in alto le pinte per i Celti, gli Italici e l’Appennino

C'è una festa ogni estate in mezzo all'Appennino, in uno dei suoi ombelichi, uno di quelli più affascinanti. E' una festa neanche tanto a lungo attesa, perché (per fortuna) si tiene puntualmente ogni anno, da sedici anni, ed è Montelago Celtic Festival a Colfiorito, tra Marche e Umbria, tra sogno e realtà, tra birra e [...]

La seduzione di Sibilla nel paradiso del diavolo

Non c’è, in effetti, seduzione più seducente di quando il brutto è bello e il bello è brutto. Si può star sicuri, allora, che di mezzo c’è una strega. O una fata. Ma cosa è una fata? Domanda complessa, che crea confusione, un grande stordimento. C’è dunque, forse, un incantesimo connesso a questa domanda? Un [...]

Bismantova e Sant’Erasmo, gemelli incatenati all’Appennino

Pare che dietro lo sperone di Sant'Erasmo talvolta appaiano delle luci inspiegabili. Più che una montagna è una specie di altare di pietra sopra la conca ternana e custodisce misteri. Chi vive qui riconosce da lontano il suo profilo appuntito e altezzoso come quello di un figlio, o di un totem. Siamo in mezzo all'Appennino, [...]