La vacanze di Vacuna nell’Appennino dei miti

Ci siamo persi per strada molte cose. Parecchie le abbiamo lasciate sui sentieri d’Appennino. Come la dea Vacuna, che nessuno ricorda quando siamo in vacanza, in questa calda estate. Eppure dovremmo farlo, perché l’etimologia stessa di vacanza, riporta proprio a questa divinità delle acque e dei boschi cara alle popolazioni sabine e venerata sul lago di Cotilia, nei pressi [...]

Annunci

La fortuna di essere a lato: l’Appennino di Arminio e Ferretti

Sono due strani tipi. Due eccentrici, a modo loro, Franco Arminio e Giovanni Lindo Ferretti. Fuori dal centro, dal tempo e dagli spazi più frequentati. Esuli in patria, frequentatori di sentieri a volte contorti, ma sempre in salita. Forse cercano la stessa cima, con la stessa mappa, ma da versanti diversi. Magari c’arriveranno senza incontrarsi, magari si ritroveranno [...]

C’è un’epica d’Appennino, è italica e sannita

Ci sono posti che con l’epica ci campano. L'epica, tanto per chiarire, narra il mythos, cioè il racconto di un passato glorioso di guerre e di avventure. Beh, ad esempio, chi andrebbe a visitare un bosco come tanti nel Nord della Francia, a Paimpont, se il bosco non fosse identificato come la Brocelandia del ciclo bretone [...]

E se sul sentiero dei Martani incontrate un regolo?

Le cose più interessanti sono quelle che vedi con la coda dell’occhio. Anche in montagna, dove di sicuro è pericoloso camminare senza fare attenzione a ciò che hai davanti ai piedi. Eppure se ti fermi qualche minuto in mezzo ai sentieri, magari ti può capitare davvero di vedere qualcosa di strano con la coda dell’occhio. Specie [...]

Sull’Appennino con lo sguardo del lupo

La via del lupo è un libro emozionante. Quasi quanto percorrere l’Appennino sulle tracce di un branco di lupi. Perché Marco Albino Ferrari nel suo raccontare ha la capacità di farti sentire “a fianco”, con lui, in questa avventura, nella natura selvaggia, o quanto meno selvatica. Scoprirete così studiosi che diventano trekkers e inventori di [...]

Il ragazzo delle nuvole, dall’Appennino al K2

Chi era Stefano Zavka? A Terni e non solo, tanti lo ricordano per le sue imprese alpinistiche e per la sua drammatica scomparsa dopo aver raggiunto la vetta del K2. Sono passati quasi dieci anni da quel giorno. Ora è in uscita un libro su di lui, il primo. Non la biografia di un campione, [...]