Se cammini il terremoto resta indietro

Passato un anno le disgrazie come il terremoto non si celebrano e non si giudicano. Semmai si lavora, come sempre, si piange e si prova a sorridere, si suda e si prega. S’impreca e si spera. Come sempre. E chi non è capace di fare queste cose, semmai, le racconta. Racconta quello che vede e [...]

Annunci

Un anno senza Sant’Eutizio

Non c'è nulla che restituisca il senso del sacro così come un bosco, o la vetta di una montagna. I boschi, le faggete in particolare contribuiscono a creare in chi le percorre uno stato d'animo speciale. C’è poi una straordinaria continuità tra le sensazioni provate lungo i sentieri nei boschi e quelle avvertite dentro le [...]

Il mare in montagna e il segreto del lago vecchio

I sentieri sono fatti di terra e di pietre. Difficile pensare all’acqua quando si cammina qui. Eppure se giri sui monti Martani, al centro dell’Umbria ben lontano dal mare, dovunque ti volti hai a che fare con l’acqua. Anche in cima c’è acqua sotto i tuoi piedi che scorre abbondante nelle cavità carsiche e riemerge in sorgenti dai nomi famosi: Sangemini, [...]

Un’estate alla scoperta della montagna ternana

Prima di partire per la sua ultima e tragica spedizione sul K2 Stefano Zavka rispose alla domanda di un giornalista. Gli chiedeva se non ritenesse strano il fatto di essere diventato alpinista nonostante fosse ternano. La nostra – gli disse il giornalista – non è certo una città con montagne importanti intorno. Stefano, con la [...]

Tornare sui Sibillini: una rete di sentieri e di idee

Mettiamola così: da una parte ci sono i Monti Azzurri, i Sibillini del terremoto devastante e della bellezza assoluta. Dall’altra parte c’è una città che negli ultimi cent’anni ha spesso dimenticato di stare ai piedi dell’Appennino, di esserne parte, al termine di una valle bellissima, la Valnerina. In mezzo c’è un fiume straordinario che nasce [...]

Davvero non avete mai visto un folletto?

Può esistere un essere fatato mezzo serpente e mezzo drago, il regolo, come lo chiamano sui Martani, oppure il regle come dicono sull’Appennino tosco-emiliano? Esistono i folletti che intrecciano le code dei cavalli? I baffardelli o gli gnefri? E le fate dei Sibillini con le zampe caprine? “Oppure hanno ragione quelli che dicono che non [...]