Gli eremiti e le montagne parlanti

“Queste montagne possono salvarsi solo se ricominciano a parlare”. Lo senti dire per strada a Ferentillo, in Valnerina, e ti volti. “In che senso?”, chiedi. “Monti e valli d’Appennino non sono solo coperti di boschi e di prati, ma anche di storie. Per millenni gli uomini e le donne che ci vivevano le hanno animate [...]

Annunci

Alla ricerca dei nomi perduti

Mentre le salsicce e la pizza sotto il fuoco finiscono di cuocere bene, Antonio, che avrà quasi ottant’anni, ti descrive il sentiero che hai appena percorso (e che ben conosci) aggiungendo però almeno tre toponimi a te assolutamente ignoti e favolosi: il prato del duca, il sasso grande, li licini centenari. “Ma che posti sono?”, [...]

Appennino elettrico, un piccolo sogno steampunk

Ci sono luoghi d’Appennino dove futuro, presente e passato si confondono. Nella valle del Chienti ad esempio puoi camminare per antichi sentieri e traversare guadi, passando sotto i ciclopici viadotti di cemento armato della nuova Quadrilatero. Strani incroci e anche piuttosto perversi. Ma poi arrivi in un posto che si chiama Gelagna, tra Colfiorito, Muccia [...]

Oltre il varco, la Valserra

Per giorni il fuoco e il fumo hanno impedito l’accesso alla Valserra. Eppure, anche prima dell’incendio, entrare in questa piccola valle compresa nel territorio comunale di Terni, implicava in qualche modo il superamento di un varco: oltre le torri della rocca di San  Zenone cambia il paesaggio e ci s'immerge nel verde, nel silenzio. Quasi come [...]

Se distruggiamo il paesaggio…

Vedere bruciare un albero in pochi secondi fa male al cuore. Almeno a tutti coloro che rispettano la natura in ogni forma di vita, anche vegetale. Ma siccome, nel bene e nel male, siamo e restiamo antropocentrici, è inutile nascondere che il dolore più grande in questi giorni d'incendi devastanti, lo proviamo di fronte alla distruzione [...]

Il sentiero sottile

C'era un vento dolce che scendeva dal monte. L'aria era fresca e profumava delle erbe che aveva appena carezzato sui prati alti. Ti faceva sentire coraggioso, vivo, pronto a tutto. E voi come vi sentivate, compagni miei? Coraggiosi? Vi sentivate coraggiosi? Pastori, contadini, vagabondi, genti dell'altipiano! Quello era il giorno giusto per traversare la linea [...]

Nei boschi dei santi e dei briganti

Ci sono montagne che è bello salire con le gambe di altri. Le montagne di Stroncone sono tra queste. Ma se le gambe d’altri sono quelle di Francesco d’Assisi, di San Bernardino, dei briganti-insorgenti e infine quelle di un prete della fine del ‘700, più uomo di mondo che pastore, allora si rischia di perdere [...]

Il futuro di Castelluccio: progetti, veleni e archetipi

Un po’ c’era da aspettarselo. Un po’ è naturale. Che dopo la tragedia del terremoto, dopo la solidarietà immediata, sarebbero arrivate polemiche e divisioni. Ma quelle sulla nuova area commerciale di Castelluccio (il cosiddetto “deltaplano”), fanno stringere il cuore, davvero. Vedere litigare gente che ama i Sibillini in diversi modi, che ci vive, che ci [...]

Il miracolo dei santi montani

Con tre soli balzi San Pancrazio a cavallo salì sul monte Rosaro. Aveva due fratelli: Sant’Erasmo e Sant’Oreste. In tre si presero le cime di altrettante montagne per i loro eremitaggi e da quelle cime, sopra Cesi, Calvi e il Soratte, si salutavano. E San Biagio? Lui guariva il mal di gola con l’olio della [...]

Tornare a Castelluccio con le carpirine

“Quant’era bello quel momento: la cama lanciata in aria con il forcone contro il vento per liberare la lenticchia dalla pula”. E’ strano, ma una lunga passeggiata e una bella storia possono iniziare una manciata d’anni fa accanto ad un letto d’ospedale, a Terni. Sul letto, ricoverata per i disturbi dell’età ma con la luce [...]