La festa della repubblica strapaesana d’Appennino

Il 2 giugno, nella festa della repubblica strapaesana appenninica, non suonano le fanfare, ma solo le bande di ottoni un po’ sfiatati. Non ci sorvolano le pattuglie acrobatiche, ma i voli intersecanti delle rondini. Il 2 giugno, nella festa della Repubblica italiana, cade anche, più o meno casualmente, quella di Sant’Erasmo, che si celebra con [...]

Annunci

Mandiamo al Governo gli Appennini

C’erano talmente tanti temi sul tavolo del possibile (o impossibile) nuovo Governo, che hanno quasi dimenticato l’Appennino. Tra debito, spread, immigrazione, chi ha parlato delle montagne d’Italia? Praticamente nessuno. Eppure l’Appennino è un sistema montuoso lungo 1300 chilometri, l’asse, se non la spina dorsale, dell’intero Paese. Più di centomila chilometri quadrati sui 300mila totali dell’Italia, [...]

Come funziona un tempio italico d’altura: istruzioni per l’uso

Fai conto di avere un tempio italico d’altura a mezz’ora da casa. Che sia su una cima sopra i mille metri e con una visuale – diciamo – di qualche centinaio di chilometri a 360 gradi sull’Appennino centrale. Una roba tra terra e cielo, come piaceva agli Antichi. E’ una bella fortuna, non c’è che [...]

La forza del piantamaggio

Perché si fa? Perché si è sempre fatto! Non c’è nulla di più profondo delle radici di un albero senza radici. L’albero del maggio, l’albero del piantamaggio, usanza arcaica ancora oggi ripetuta e vissuta ogni 30 aprile da Preci a Ancarano in tutta la Val Castoriana, valle affluente della Valnerina, che la collega con il [...]

Tartufi e predoni, una piccola guerra d’Appennino

Il tartufo figlio del fulmine di Giove, il tartufo afrodisiaco, principe della tavola, motore di una piccola economia e al centro di una concorrenza spietata. Oppure semplicemente il prodotto d'eccellenza dei nostri boschi che vanno rispettati e non predati. E' un mondo a sé quello dei cavatori di tartufi, che sono tanti nell'Appennino centrale. Forse [...]

Il Molise è vivo e lotta insieme a noi, per l’Appennino

Basta un giro d'orizzonte dal belvedere Ripa di Agnone. Basta uno sguardo verso spazi e paesaggi non profanati dal cemento, soltanto accarezzati dalla mano degli uomini, dove transitano le greggi e riposano armonia e bellezza. Basta...per capire che non c'è nulla di più reale del panorama della regione più irreale d'Italia: il Molise esiste, è [...]