La spada nella roccia sul monte Terminillo

La spada uccide e guarisce, è un’arma oppure una croce. Specie se piantata a terra, o in una roccia, il suo simbolismo è potente, come chi l’impugna. Ercole, Artù, Galgano e chissà, magari anche un cavaliere templare in fuga sul monte più alto tra Roma e la Sabina tra lo Stato della Chiesa e il [...]

Le pastore di Rescia e le capre facciute, riscossa d’Appennino

Ci sono capre facciute e pecore sopravissane. C’è il maialino cintato e c’è pure il lupo, per non parlare di mele e pere talmente antiche da avere nomi che sembrano usciti da un manuale di magia. Tornano pian piano sulle montagne d’Italia, sull’Appennino centrale, le specie che sono nate qui, piante e soprattutto animali: ne [...]

Un reddito di viandanza per i ritornanti

All’alba della storia i popoli italici si prendevano gli spazi selvatici degli Appennini, scoprendo dalle vette e dai valichi nuovi orizzonti e possibilità. Così facendo iniziavano a dar vita a quel paesaggio fatto di nomi, toponimi, borghi, sentieri, tratturi, strade, templi e chiese, miti, dei e santi, riti, storie, leggende, sangue, fatica, comunanza, bellezza e [...]

Come salvare il drago appenninico e far rinascere l’uomo vivo

Queste non sono montagne, ma una lunghissima cresta di drago che emerge dalle acque del Mediterraneo. Immaginatelo così, il nostro Appennino. Se lo cavalchiamo non siamo più in questo tempo, siamo altrove. E solo in groppa a un drago, possiamo provare a lanciare uno sguardo su un futuro diverso…prendendo dei rischi, certo, perché il drago non si [...]

Mille gemellaggi tra città e paesi d’Appennino: salvarsi con l’economia di territorio

Una santa (o laica) alleanza tra la città e l’Appennino, tra le aree urbane e le aree montane cosiddette marginali, potrebbe contribuire a salvare entrambe? Potrebbe aiutare i “cittadini” a vivere meglio e perfino a ridisegnare il proprio futuro? E potrebbe – allo stesso tempo - invertire la rotta che sta portando al totale abbandono [...]

La grande nave Soratte e i sentieri tridimensionali

Ci sono monti altissimi, monti meravigliosi, monti pietrosi e monti noiosi. Poi ci sono le montagne magiche d'Appennino. Quelle dove guardare e non vedere è un crimine contro la fantasia, quanto il non saper ascoltare. Le montagne magiche parlano con bocche di roccia e lingue di neve. Sussurrano col fruscio delle foglie le parole difficili [...]