Se cammini il terremoto resta indietro

Passato un anno le disgrazie come il terremoto non si celebrano e non si giudicano. Semmai si lavora, come sempre, si piange e si prova a sorridere, si suda e si prega. S’impreca e si spera. Come sempre. E chi non è capace di fare queste cose, semmai, le racconta. Racconta quello che vede e [...]

Annunci

Appennini, un sentiero lungo un anno

Nb: quello che segue non è solo un racconto, ma cerca di essere un indice (s)ragionato di alcune delle scoperte fatte in un anno di appenniniweb.it. Come sempre per vedere le cose migliori bisogna lasciare un po' il sentiero principale...ma in questo caso basta cliccare il link. Buona passeggiata! Su e giù dagli Appennini per [...]

Appennino elettrico, un piccolo sogno steampunk

Ci sono luoghi d’Appennino dove futuro, presente e passato si confondono. Nella valle del Chienti ad esempio puoi camminare per antichi sentieri e traversare guadi, passando sotto i ciclopici viadotti di cemento armato della nuova Quadrilatero. Strani incroci e anche piuttosto perversi. Ma poi arrivi in un posto che si chiama Gelagna, tra Colfiorito, Muccia [...]

Fantastico Montelago, una magia per l’Appennino

Non snodate i crini dei cavalli, poiché disturbereste le creature fatate che li hanno annodati durante la notte. Il popolo di Montelago lo sa: non è con gli occhi, ma con il cuore che si scopre la realtà. Il 3, 4 e 5 agosto, per il 15° anno consecutivo, è pronto all’adunata al cospetto della Sibilla, [...]

In cammino nel terremoto in cerca del nuovo Appennino

Questa storia comincia con un punto e un a capo. Li abbiamo messi, il punto e l’a capo, traversando a piedi, tanto involontariamente quanto abusivamente, la zona rossa di Casali di Ussita, mentre scendevamo dai piani di Pao, con ancora negli occhi lo splendore dolomitico del Bove. Prima di camminare qui, c’eravamo illusi che tutto [...]

L’economia montana della bellezza

Dalla sua nuova vita appenninica Giovanni Lindo Ferretti ci ricorda che la montagna per molti di noi è diventata, o è sempre stata, un’amante per il fine settimana. Niente di più di un’amante, sedotta e abbandonata. In effetti una cosa è parlare di montagna, un’altra è viverci. Una cosa è amare la montagna, un’altra è creare [...]